Karletto

“Tutte le mattine devo alzarmi odiando qualcuno.” Prof.F.Scoglio

Il Principato di Sealand


Questo periodo pre-natalizio è talmente bello, allegro e felice [mancano solo le marmotte che confezionano il cioccolato] che sogno di comprare un’arma da fuoco e divertirmi un po’.
Ne ho per tutti.
In confronto michael douglas in un giorno di ordinaria follia è un frate trappista.


blatta blatta blatta e botte a tutti [e dopo magari faccio la classifica di chi merita gli schiaffoni.
il motto della settimana è Come una grande torta di merda, ogni giorno una fetta. Se oggi non la mangi, sta sicuro che domani la mangi doppia, giusto per fare capire che la cosa più bella degli ultimi giorni è stata andare dal dentista a farsi riparare un dente con un buco e conseguente nervo a vista.
L’unica soluzione a tutto questo è andarmene, smollare tutto.
Ho deciso dove scomparire….

Il Principato di Sealand (in inglese Principality of Sealand significa paese di mare) è una micronazione che sostiene di essere un principato con sovranità indipendente. Non è riconosciuto da alcun membro delle Nazioni Unite. Nel caso lo fosse, sarebbe di gran lunga la più piccola nazione della Terra. Ha una popolazione che raramente supera le cinque persone ed una superficie di circa 550 metri quadrati.

Sealand occupa una struttura che venne creata quando durante la seconda guerra mondiale una chiatta della Royal Navy venne rimorchiata sopra la secca di Rough Sands, nel Mare del Nord e allagata intenzionalmente. la struttura si trova a circa 10 km al largo della costa del Suffolk (Inghilterra), alle coordinate 51° 53′ 40 N e 1° 28′ 57 E, ed è stata occupata fin dal 1967 dalla famiglia di Paddy Roy Bates e dai loro compagni.

Si tratta probabilmente della micronazione più famosa del mondo, ed anche se la sua sovranità “nazionale” e legittimità è contestata da molti, cionondimeno è talvolta citata nei dibattiti come interessante caso di come diversi principi della legge internazionale vengono applicati a territori contesi.

Storia
Nel 1942 durante la Seconda Guerra Mondiale, la nave della marina reale inglese Fort Rough venne costruita in Inghilterra come uno dei Maunsell Sea Forts. Comprendeva una zattera galleggiante con una sovrastruttura di due torri unite da un ponte sul quale potevano essere aggiunte altre strutture. La zattera venne trainata fino ad una posizione fino al banco di sabbia Rough Sands dove venne intenzionalmente allagato così che lo scafo affondò in una posizione di riposo sul banco di sabbia. La struttura rimasta visibile sopra le onde era la sovrastruttura del vascello.
La struttura (a cui era stato datto il nome di Roughs Tower) venne occupata da 150-300 membri della marina reale per tutta la Seconda Guerra Mondiale; comunque dopo la guerra tutto il personale venne evacuato e l’HMS Fort Rough venne abbandonato. Roy e Joan Bates reclamano Sealand di loro proprietà nel 1967.
Il 2 settembre 1967 il forte venne occupato da Paddy Roy Bates, un suddito britannico e pirata radio che espulse un gruppo di radio pirati concorrenti e proclamò la sovranità sulla base della sua interpretazione della legge internazionale.
Nel 1968 Michael Bates (il figlio di Roy) venne convocato a giudizio a causa di un incidente durante il quale alcuni colpi vennero sparati contro un vascello dalla marina inglese nella vicinanze di Selanda. Secondo alcuni rapporti gli occupanti del vascello intendevano espellere Bates dalla fortezza, mentre per altri stavano semplicemente tentando di riparare una vicina boa di navigazione. Il 25 novembre 1968 la corte affermò che poiché l’incidente era avvenuto al di fuori delle acque territoriali inglesi, non aveva alcuna giurisdizione sull’avvenuto.
Nel 1978, mentre Roy Bates era assente il “Primo Ministro” che aveva incaricato, il Professor Alexander G. Achenbach, e diversi cittadini Olandesi organizzarono la cattura di Roughs Tower, trattenendo il figlio Michael come ostaggio, prima di rilasciarlo diversi giorni dopo in Olanda.
Bates arruolò dei mercenari e con un elicottero d’assalto riprese la fortezza. Tenne quindi prigionieri gli invasori reclamandoli come prigionieri di guerra. Gli olandesi partecipanti all’invasione furono rimpatriati alla cessazione della “guerra”; in contrasto Achenbach, di cittadinanza tedesca venne accusato di tradimento contro Selanda ed imprigionato indefinitivamente. I governi di Olanda e Germania avanzarono una petizione al governo Inglese per il suo rilascio, ma la Gran Bretagna disconosce ogni responsabilità, citando la decisione della corte del 1968.
La Germania inviò allora un diplomatico a Roughs Tower per negoziare il rilascio di Achenbach e dopo diverse settimane Roy Bates cedette affermando successivamente che la visita diplomatica costituiva il riconoscimento de facto di Selanda da parte della Germania (la Germania non ha confermato questa interpretazione).
In seguito al suo rimpatrio il Professor Achenbach stabilì un “Governo in esilio” in Germania, in opposizione a quello di Roy Bates, assumendo il titolo di “Segretario del Concilio Privato”. Alle dimissioni di Achenbach’s per ragioni di salute nell’Agosto 1989 il “Ministro per la Cooperazione Economica” del governo ribelle, Johannes Seiger, assunse il controllo con la posizione di “Primo Ministro e Segretario del Concilio Privato”. Seiger continua ad affermare di essere l’autorità legittima di governo di Selanda.
Per un certo periodo, Selanda produsse in massa passaporti e li vendette (principalmente nell’Europa dell’est) mediante un gruppo spagnolo ritenuto associato con il governo in esilio di Seiger. Questi passaporti che non erano stati autorizzati dalla familgia Bates, furono coinvolti in molti crimini di alto profilo, inclusi l’omicidio di Gianni Versace. A causa della quantità massiccia in circolazione (stimata in circa 150.000 unità), nel 1997 la famiglia Bates revocò tutti i passaporti di Selanda che avevano essi stessi emesso nei precedenti trenta anni.

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: