Karletto

“Tutte le mattine devo alzarmi odiando qualcuno.” Prof.F.Scoglio

islam, spray art e grappa

islamici

Ora, va bene tutto, il popolo bove e quant’altro, ma questa scritta mi ha fatto ricredere su almeno i primi tre articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Contribuisci alla sussistenza di ZeroCalcare

Dal socio di mille marachelle [Zeta]ZeroCalcare, un appello accorato alla sua sussistenza. Ora, dato che io e il mio socio romano ci dilettiamo nel rendere la vita di codesto disegnatore ancora più complicata con le nostre cazzate, fate il piacere di supportare questo giovane talento underground, che ormai è diventato un ometto e ha bisogno di fatturare…

Leggi il seguito di questo post »

A Gaza bombardano dal cielo, dalla terra e ormai anche dal mare

Finalmente qualcuno ha provveduto a mettere apposto il mio blog, che avevo incasinato con delle cose che neanche io so.
Il blog asimmetrico mi provocava attacchi d’ansia e mi bloccava nel pubblicare qualsiasi cosa, dato che ho una specie di fissazione per l’ordine tutta mia, che non prevede le mie cose nello spazio ma solamente la disposizione visiva di un qualcosa che si para davanti a me.
Vista e non tatto. Leggi il seguito di questo post »

Bergamo: immigrato costretto a spogliarsi sul bus

Immigrato costretto a spogliarsi sul bus
Il sindaco di Bergamo: “Adesso indagate”

[da Repubblica.it] Una viaggiatrice aveva denunciato la sparizione di un cellulare e il controllore, sospettando dell’uomo, lo avrebbe costretto prima a spogliarsi e poi, non trovando la refurtiva, a consegnargli il portafogli, prelevando alcune banconote Leggi il seguito di questo post »

Per Vera, Mama bosniaca

La notizia della morte di Mama Vera mi ha investito l’altra sera, a cena, come un camion in faccia: sapevo che non stava bene, però la notizia mi ha fatto lo stesso male, perchè quando si “perdono i pezzi” di un passato più o meno lontano poi non tornano. Più.

Riprendo questo articolo da BalcaniCooperazione nonostante non mi faccia impazzire.

E interrompo il mio ramadan alcoolico con una rakjia, memore dei tanti “vegetarianaz albanaz” che mi sono sentito dire da questa straordinaria donna dei Balcani.


Leggi il seguito di questo post »

Non ho vergogna di andare a Zingonia

dal blog della Rete*Bassa:

Zingonia è un’ “area”della Bassa bergamasca. Nè un paese, nè una città. E’ nata intorno alla meta’ degli anni Sessanta per volere del finanziere Remo Zingone come citta’ utopica per i lavoratori. Oneri di costruzione a carico dei 5 comuni in cui è diviso il territorio (Verdello, Verdellino, Ciserano, Boltiere, Osio Sotto), guadagni riservati a Zingone. Leggi il seguito di questo post »

.

CREUZA DE MÄ

Umbre de muri muri de mainé
dunde ne vegnì duve l’è ch’ané
da ‘n scitu duve a l’ûn-a a se mustra nûa
e a neutte a n’à puntou u cutellu ä gua
e a muntä l’àse gh’é restou Diu
u Diàu l’é in çë e u s’è gh’è faetu u nìu
ne sciurtìmmu da u mä pe sciugà e osse da u Dria
e a funtan-a di cumbi ‘nta cä de pria
E ‘nt’a cä de pria chi ghe saià
int’à cä du Dria che u nu l’è mainà
gente de Lûgan facce da mandillä
qui che du luassu preferiscian l’ä
figge de famiggia udù de bun
che ti peu ammiàle senza u gundun
E a ‘ste panse veue cose che daià
cose da beive, cose da mangiä
frittûa de pigneu giancu de Purtufin
çervelle de bae ‘nt’u meximu vin
lasagne da fiddià ai quattru tucchi
paciûgu in aegruduse de lévre de cuppi
E ‘nt’a barca du vin ghe naveghiemu ‘nsc’i scheuggi
emigranti du rìe cu’i cioi ‘nt’i euggi
finché u matin crescià da puéilu rechéugge
frè di ganeuffeni e dè figge
bacan d’a corda marsa d’aegua e de sä
che a ne liga e a ne porta ‘nte ‘na creuza de mä

Alla tua parlata genovese, a quell’accento dolce che non si era perso dopo più di sessant’anni passati fra le valli bergamasche. Da Zena alla Valle Seriana, esempio di migrante atipica.

ciao nonna